Insalata di polpo

Insalata di polpo

Difficoltà: facile

Genere: tutte le occasioni

Tempi: 115′

Ingredienti:

  • 1 polpo pulito di circa 1kg
  • 4 patate
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaio di aceto bianco
  • 1 costola di sedano con le foglie
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 mazzo di prezzemolo
  • sale e pepe qb

 

Olio consigliato: Olio extravergine di oliva con sensazioni di amaro e piccante da medie a intense: Blend di Biancolilla, Nocellara del belice, Cerasuola (Sicilia), Blend di Ogliarola Garganica, Peranzana e Coratina (Puglia)

 

Sbucciate le patate e mettetele in una pentola in acqua bollente; lasciate cuocere le patate. Quando saranno cotte scolarle e lasciarle raffreddare. Lavate il polpo eliminando il becco centrale e spellatelo. Cuocetelo per circa 25-30 minuti in acqua bollente e durante la cottura aggiungete all’acqua alloro e aceto.

Terminata la cottura, scolate il polpo eliminando i residui di pelle, affettate i tentacoli e lasciate raffreddare. Pulite il sedano, eliminate i filamenti e tritatelo insieme al prezzemolo. Trasferite il composto in una ciotola a cui unite 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale e il pepe. Tagliate poi le patate a fette; disponetele su un piatto di portata e condite con salsa di sedano e prezzemolo precedentemente preparata.

Tagliate il polpo a fette e adagiatelo sopra le patate. Condite il tutto con 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e una manciata di pepe. Servite il piatto tiepido o freddo.

Crostini alla spoletina

Crostini alla spoletina

Difficoltà: facile

Genere: tutte le occasioni

Tempi: 35′

Ingredienti:

  • 100 grammi di tartufo nero
  • 2 filetti d’acciuga o pasta d’acciuga
  • 1 spicchio di aglio
  • 20 grammi di burro
  • ½ limone
  • pane casareccio tagliato a fatte
  • olio extravergine di oliva

 

Pulite bene i tartufi ed eliminate ogni residuo di terra. Pulite la superficie con un panno umido, grattugiateli e pestateli nel mortaio con lo spicchio d’aglio tritato. Mettete il composto in una ciotola e unite i filetti d’acciuga spezzettati  (in alternativa alcuni centimetri di pasta d’acciuga), il burro, il succo di limone e un pochino di olio extravergine d’oliva.

Mescolate fino a ottenere un composto omogeneo e cremoso. Appoggiate la ciotola su un pentolino colmo d’acqua calda e mantenete tiepida la crema.

Intanto abbrustolite le fette di pane, una volta pronte distribuiteci sopra la crema tiepida. Servite il piatto caldo

Granseole alla triestina

Granseole alla triestina

Difficoltà: media

Genere: tutte le occasioni

Tempi: 162′

Ingredienti:

  • 4 granseole
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 2 spicchi d’aglio
  • succo di limone
  • pangrattato qb
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe qb

Vino consigliato: Chardonnay Alto Adige

Olio consigliato: Olio extravergine d’oliva fruttato leggero: Blend di Taggiasca, Pignola, Razzola (Liguria), Blend di Pisciottane e Rotondella (Campania)

 

Prendete le granseole, mettetele in acqua fredda e lasciatele a bagno cambiando l’acqua almeno 2 volte.

Staccate le zampe alle granseole ed estraetene la polpa, svuotate il guscio aiutandovi con la punta di un coltellino e raccogliete le uova (se presenti) e la polpa in una ciotola.

Unite alla polpa delle granseole il prezzemolo e l’aglio tritati, succo di limone, sale, pepe, pangrattato e olio extravergine di oliva. Mescolate il tutto e inserite il composto ottenuto nei gusci lavati e asciugati.

Infornare a 180 °C per 30 minuti.  Servite il piatto caldo.